Concorso Barilla: premiato chi inventa un nuovo formato di pasta

Si sa gli italiani e la pasta hanno un rapporto speciale. Lunga corta, liscia o rigata. Vuoi perché capace di tenere meglio la cottura, o di assorbire meglio il condimento, ognuno ha la sua preferita. Il Barilla New Pasta Shape è un invito rivolto alla platea dei buongustai a inventare il formato di pasta ideale per le loro creazioni culinarie.

Il contest di Barilla per l'invenzione di un nuovo formato di pasta

Barilla, leader mondiale nel settore della pasta fresca ha deciso di scatenare l'inventiva dei suoi consumatori.
Il concept richiesto è quello di un nuovo tipo di pasta secca, innovativa non solo per la forma ma anche per la materia prima utilizzata, spaziando anche per le farine meno comuni come farro, farine di legumi e mais, o farine di riso e grano saraceno.

L'attenzione dovrà essere posta all'abbinamento tra la farina scelta e la forma perché la prima influenza inevitabilmente la seconda nel mantenimento della forma e dell'integrità del formato di pasta dopo la cottura, nella sua consistenza che deve restare sempre al dente e mai appiccicosa.

Il concorso è già stato avviato sulla piattaforma online Desall.com e tutti coloro, purché maggiorenni, che intendono partecipare, possono presentare le loro candidature entro il prossimo 4 giugno.

Barilla, sicura della riuscita del contest, ha già annunciato che oltre al formato vincitore, il cui ideatore sarà premiato con un assegno da 4000 euro, intende riservarsi la possibilità di esercitare un diritto di opzione anche su altre idee che appaiano interessanti, premiando gli ideatori con un compenso di 1500 euro per l'acquisto e la commercializzazione dei loro progetti.

Qual è l'obbiettivo del contest e come candidarsi

L'azienda, intenzionata a proporre sul mercato un’idea innovativa, vuole concentrare la sua produzione su nuovi formati di pasta che rinnovino l'esperienza al consumo.
Per questo motivo ha impartito ai partecipanti al conteste delle specifiche linee guida da seguire per la partecipazione al contest.

Tra le indicazioni fornite ai creativi che vorranno cimentarsi in questa impresa quella che enfatizza l'importanza delle forme nella loro definizione e chiarezza. Dovranno essere innovative e soprattutto capaci di attrarre il consumatore verso una nuova esperienza culinaria, suscitandone la curiosità di creare con esse i suoi piatti preferiti o idearne di nuovi.
Sarà inoltre fondamentale la capacità del nuovo formato di interagire col condimento.

Le stesse linee guida infatti specificano che il nuovo formato dovrà riuscire a contenere e trattenere il sugo. Il creativo, a suo piacere, potrà proporre l'utilizzo di superfici lisce o super ruvide, che permetteranno al nuovo formato di creare nei piatti che lo vedranno protagonista, una commistione cromatica e un'esperienza gastronomica appagante per gli occhi e per il palato.

Facciamo attenzione però. Il contest non ammetterà le proposte di formati ripieni, ne l'utilizzo di additivi.
La competizione è aperta ai partecipanti di qualsiasi nazionalità. Per partecipare si dovrà caricare online la propria proposta, formulata in inglese e arricchita da immagini renderizzate 3D o ancora meglio di prototipi

Gli elementi di valutazione prioritari che Barilla utilizzerà per selezionare il fortunato vincitore saranno la funzionalità, il livello di innovazione, la qualità estetica nonché la fattibilità tecnica e la coerenza del prodotto al concept storico del marchio.

A pochi giorni dall'inizio del concorso sono già pervenute sul sito una ventina di proposte.

Non perderti nemmeno un articolo Seguici su Facebook

Hai domande o vuoi lasciare un commento?