Le polpette Ikea arrivano a casa con la consegna a domicilio

Ikea, in collaborazione con Glovo, fino al 31/08/2021 consegna direttamente a casa i suoi celebri piatti, primo fra tutti le celebri polpette svedesi sempre presenti negli store e tanto amate da tutti.

Quante volte siamo andati a fare un giro da Ikea, anche se non avevamo bisogno nulla, ma solo per andare al ristorante a gustare le Kottbullar, le famose polpette svedesi.
O magari abitando lontano, molte volte si deve rinunciare.
Con il locckdown poi, e i tantissimi mesi in cui tutto era chiuso, le cose sono peggiorate, e la voglia di queste polpette è aumentata a dismisura.
Si, perché diciamolo chiaro, non si capisce bene il perché ma le kottbullar creano dipendenza.

Proprio per far fronte a questo problema, l'anno scorso, Ikea UK ha condiviso la ricetta sui suoi canali social per dare modo a tutti di preparare le polpette svedesi a casa, con tanto di crema per accompagnarle.

Per nostra fortuna però, a circa un anno di distanza, Ikea Italia ha deciso di intraprendere una collaborazione con Glovo per permettere a tutti i clienti di poter ordinare a domicilio, non solo le polpette, ma anche molte altre golosità presenti nel menù di Ikea.

L'iniziativa è valida fino al 31 agosto e, purtroppo, in soltanto sei città: Brescia, Milano, Firenze, Roma, Bari e Padova.

Le polpette Ikea a casa con il delivery Glovo

Kottbullar Ikea: finalmente a casa con il delivery di Glovo

Se sei fortunato e vivi in una delle città italiane dove è attivo il servizio di delivery nato dalla collaborazione di Ikea e Glovo, allora puoi ordinare a domicilio le golose polpette e gustarle comodamente a casa tua.

Certo non si vive di sole Kottbullar, infatti grazie al servizio di delivery è possibile ordinare sia i piatti preparati nei ristoranti che quelli confezionati nella "Bottega Svedese".
Questo significa che puoi ordinare le polpette svedesi nella versione appena cucinate, oppure surgelate da cuocere a casa. Chiaramente la prima è più comoda, ma il menù proposto da Ikea per il delivery è davvero molto allettante.

Tra le varie proposte puoi trovare: gli hot dog, il salmone e i tradizionali dolci.
Inoltre, per non farsi mancare niente, Ikea ha pensato anche ai vegetariani e ha inserito nel menù le polpette Quali e VegeTali, l'hot dog vegetale e il medaglione di verdure, in più si possono scegliere anche i prodotti della "Bottega Svedese", quindi gli stessi preparati surgelati, le confetture, le salse, le bevande, i dolci e i biscotti.

Insomma, grazie a Glovo è possibile ordinare a casa tutti i piatti e i prodotti alimentari preferiti di Ikea.
Si tratta di un'iniziativa che dimostra come Ikea sia disposta ad ampliare il suo raggio d'interesse che va ben oltre la vendita di complementi d'arredo e mobili.

Kottbullar: la ricetta delle polpette svedesi

Se non sei tra i fortunati che possono ordinare il delivery di Ikea, per evitare che molti clienti ne sentissero troppo la nostalgia durante il lockdown, Ikea UK ha condiviso la ricetta per preparare le polpette in casa.
Il servizio è attivo in sole sei città e fino al 31 agosto, ma tutti ci auguriamo che presto si possa ordinare il menù Ikea in tutta Italia. Intanto che aspettiamo cimentiamoci nella cucina svedese!

Ecco cosa ti serve per preparare le polpette svedesi:

  • 250 g di carne trita di suino
  • 500 g di carne trita di manzo
  • 100 g di pane grattugiato
  • 1 cipolla
  • 1 uovo
  • 1 spicchio d'aglio
  • 5 cucchiai di latte
  • Sale e pepe

Mescola i due macinati fino a ottenere un composto omogeneo.
Aggiungi l'uovo, il pane, l'aglio e la cipolla tritati finemente, mescola bene e infine aggiungi il latte e sale e pepe.
L'impasto è pronto, fai le polpette e mettile in frigorifero a riposare per almeno 2 ore.
Trascorso il tempo cuocile in padella con olio bollente finché sono ben rosolate da entrambi i lati.
Scolale su un piatto con carta assorbente e mettile in una pirofila adatta al forno e cuocile per altri 30 minuti a 180 gradi.
Le polpette sono pronte per essere gustate, certo, ordinarle su Glovo è molto più comodo.

Non perderti nemmeno un articolo Seguici su Facebook

Hai domande o vuoi lasciare un commento?