Mangiare a colori: le proprietà degli alimenti in base al loro colore

Mangiare a colori: le proprietà degli alimenti in base al loro colore
  Photo credits:

La varietà dei colori di frutta e verdura rappresenta una sorta di tavolozza alla quale possiamo attingere nel momento in cui ci servono determinati nutrienti. Per mantenere sempre in salute quell'opera d'arte che è l'organismo umano, è importante garantire l'apporto bilanciato di vitamine e minerali, così come di altri preziosi componenti che possiamo trovare nella frutta e nella verdura. Quando abbiamo qualche carenza specifica sono proprio i colori di frutti e ortaggi a poterci guidare per riconoscere cosa integrare nella nostra dieta. Vediamo quindi di seguito come riconoscere le proprietà di frutta e verdura.

Mangiare "in rosso": le proprietà di frutta e verdura

Una tavola ricca di colori mediterranei generalmente conterrà svariate sfumature di rosso. Frutta e verdura caratterizzate da questo colore contengono in diverse percentuali le antocianine che, oltre a essere responsabili del colore, svolgono funzioni fondamentali proteggendo l'epidermide dall'azione nociva dei raggi UV e offrendo un sostegno alla fragilità capillare. Ecco perché sono particolarmente indicate per coloro che vogliono contrastare i meccanismi di invecchiamento precoce o combattere le infiammazioni della pelle. Inoltre, i pomodori sono particolarmente ricchi di licopene, un antiossidante che, secondo svariati studi di ricerca, svolge un ruolo centrale nel prevenire alcune forme di tumore. Inoltre, vantano un ottimo contenuto di flavonoidi, che hanno una funzione protettiva della retina e contrastano lo stress ossidativo causato dall'azione della luce.

Dal viola all'arancio: tonalità calde per ortaggi e frutti benefici

In maniera non dissimile a quanto visto per il rosso, ortaggi e frutti che vantano intriganti tonalità di viola contengono molte antocianine. È facile intuirne il contenuto a seconda dell'intensità del colore stesso. Ecco che una melanzana o una prugna conterranno un buon numero di queste sostanze preziose per la loro azione antinfiammatoria e antiossidante. Svolgono infatti un ruolo cruciale nel contrastare i radicali liberi, aiutano il microcircolo sanguigno e contribuiscono alla prevenzione delle malattie neurodegenerative.

Spostandoci sullo spettro cromatico troviamo varie sfumature di giallo e arancione, che sono molto comuni sui banchi dei mercati di frutta e verdura. Questo colore è indicatore di elevati quantità di betacarotene, che svolge un'azione antiossidante e provitaminica, di fatto diventando un vero proprio precursore della vitamina A. Contribuisce anche alla crescita e al mantenimento dei tessuti e ha un ruolo importante anche dal punto di vista immunitario. Frutta e verdura di colore arancione contengono inoltre molti flavonoidi, che contrastano il proliferare dei radicali liberi e forniscono una protezione a livello gastrointestinale. Infine, sono molto ricchi di vitamina C, vero e proprio antiossidante naturale.

Dal verde naturale al bianco puro: frutta e verdura che fanno bene

Il colore associato per eccellenza agli elementi naturali, ossia il verde, generalmente è indicativo di una forte presenza di magnesio in frutti e ortaggi. Questo elemento favorisce il metabolismo, stimolando l'assorbimento di minerali importanti, quali il calcio e il potassio. Inoltre, il magnesio agisce come regolatore della pressione dei vasi sanguigni e della trasmissione degli impulsi nervosi. È fondamentale per contrastare i crampi, la cui comparsa è indicativa proprio di una sua carenza nella dieta. Il colore verde è anche spesso associato a un'ottima concentrazione di vitamina C, che come abbiamo visto, è un ottimo antiossidante. Inoltre, ortaggi verdi sono una fonte notevole di acido folico, utile non solo alle donne in gravidanza, ma anche nella prevenzione di varie malattie cardiovascolari.

Il bianco è un colore prezioso anche in natura. Frutta e verdura di questo colore hanno quercetina, che svolge un'azione preventiva nei confronti dei tumori. Alimenti quali aglio, cipolle e porri contengono sostanze che contribuiscono a fluidificare il sangue e prevenire la trombosi, oltre ad abbassare il livello di colesterolo. Grazie alla notevole presenza di fibre, gli ortaggi di colore bianco sono importanti per garantire la regolarità intestinale.

Non perderti nemmeno un articolo Seguici su Facebook

Hai domande o vuoi lasciare un commento?