Boom per la spesa online: gli Italiani comprano soprattutto frutta e verdura

Sono molto cambiate le abitudini degli italiani con la pandemia da Covid19 e tra queste c'è sicuramente il modo di fare la spesa alimentare, che sempre più si orienta verso canali digitali. Nel 2020 il rapporto Everli ha fotografato un incremento del 208% degli acquisti online, con frutta e verdura tra le categorie di prodotti più acquistati e il lunedì mattina scelto dal 60% degli italiani per fare la spesa da smartphone o pc.

L’analisi del rapporto Everli

Il carrello della spesa online nel corso del 2020 ha battuto ogni record, facendo registrare un aumento del 208% rispetto all’anno precedente. Con questa seconda edizione del Report Annuale, il famoso marketplace della spesa online ha analizzato in dettaglio come nello scorso anno gli italiani hanno cambiato il loro modo di fare la spesa, e comunicato anche un’altra novità: circa il 60% degli utenti fanno la spesa online il lunedì mattina.

Si scopre anche che tra le varie provincie italiane, quella che ha effettuato l’acquisto della maggiore quantità di frutta e verdura è Bolzano. Oltre al cambiamento nel modo di acquistare i vari prodotti, si è registrato anche quello della scelta dei prodotti, con i più acquistati che sono quelli che appartengono alla categoria frutta e verdura. Questa tipologia ha spodestato dalla testa della classifica quella dei formaggi e dei salumi e gastronomia che h fatto un passo indietro sino a posizionarsi al quarto posto. A seguire si trova la categoria degli alimenti per la colazione, con dolciumi e snack, che si piazza seconda, mentre la terza posizione viene conquistata dalla categoria latte, burro e yogurt. Scendendo alla seconda parte della classifica, sia la categoria dei surgelati e dei gelati, che si è piazzata in nona posizione, che quella dei prodotti per l’igiene personale, che segue in decima posizione, hanno avuto un notevole incremento nelle ordinazioni, pari a circa il 50% del volume dei 12 mesi precedenti.

Numeri notevolissimi anche per la categoria dei preparati per pane e pizza, che ha fatto registrare il +5.046% e ai prodotti occorrenti per la cura delle mani, che ha avuto un incremento del +4.615%. La scelta del lunedì mattina come momento ideale per fare la spesa, è stata confermata anche nel corso del 2020, seppure con piccole differenze rispetto all’anno precedente: Tra le ore della mattina quelle con il maggior numero di azioni sono state dalle 10.00 alle 11.00, e il 61% degli italiani ha utilizzati l’App, facendo crescere la percentuale di utilizzo di questo sistema del 5% rispetto al 2019.

La scelta del carrello on line accomuna tutti, ma ancora con qualche differenza

Dal rapporto di Everli, che ha messo insieme una grande quantità di dati, emerge come la regione più salutista d’Italia sia l'Emilia Romagna che piazza in classifica 4 province in classifica con Forlì-Cesena che si piazza al secondo posto ed è accompagnata sul gradino più basso del podio da Modena. Il capoluogo, Bologna, è al sesto posto, mentre Parma, ha fatto registrare un "picchiata" verso il basso perdendo 7 posizioni rispetto all’anno precedente, e posizionandosi all’ottavo posto.

La provincia veneta di Rovigo ottiene il primato tra le zone più golose d’Italia e anche per l’acquisto online di dolci e alcolici, seguita da Livorno e da Forlì-Cesena. Passando alla categoria carne e pesce, il rapporto segnala come la regione con acquisti più significativi sia la Lombardia, che piazza al primo posto la provincia di Lodi con una percentuale pari al 36% della spesa complessiva nei dodici mesi, con la provincia di Pavia che segue a pochissima distanza con il secondo posto ed il 35%, a pari merito con la provincia di Rovigo.

Non perderti nemmeno un articolo Seguici su Facebook

Hai domande o vuoi lasciare un commento?