Fogli in cera d'api per alimenti: la rivoluzione sostenibile della conservazione

É ormai ben noto quanto sia prezioso il lavoro delle api, quali benefici siano legati al consumo e all'utilizzo del miele, della propoli, del polline e della pappa reale. Eppure i prodotti di questi insetti operosi sanno ancora sorprendere: dall'uso innovativo della cera prodotta dalle api operaie, infatti, nascono sottili fogli destinati alla conservazione degli alimenti. Una vera e propria rivoluzione, un prodotto 100% naturale, sicuro e biodegradabile che consente di eliminare completamente la pellicola in plastica dalla cucina. Ma vediamo come si utilizzano e quali sono le loro peculiarità.

Cera d'api e cotone per un involucro 100% green

Quanti hanno a cuore l'ambiente e amano prendersi cura del benessere di tutta la famiglia e del futuro dei loro figli, non possono fare a meno di provare i fogli per alimenti in cera d'api. Si tratta di semplici fogli di puro cotone, resi resistenti e impermeabili dall'unione con la cera d'api, le resine e gli oli naturali.

Ne risulta un prodotto atossico e 100% biodegradabile, perfetto per conservare, avvolgere e proteggere ogni tipo di alimento sia dentro che fuori dal frigorifero. Proprio come accade quando si maneggia la cera, questi fogli possono essere modellati facilmente grazie al calore delle mani, adattandosi a ogni forma e ad essere posizionati su recipienti, bicchieri e contenitori di ogni tipo.

Perché utilizzare i fogli in cera d'api in cucina

Appare chiaro, così, che è possibile eliminare completamente i fogli per alimenti in cellophane, PVC o polipropilene comunemente in uso. Una considerazione che basterebbe da sé e indicare l'importanza dei fogli per alimenti in cera d'api. Ma i benefici non si fermano qui.

Questi involucri, infatti, possono essere facilmente lavati dopo l'utilizzo: è sufficiente far scorrere un pò d'acqua per rimuovere molliche e residui di cibo, avendo cura di utilizzare acqua fredda o comunque a una temperatura inferiore a 40°C. Ciò perché la cera può sciogliersi se posta in un ambiente troppo caldo. Se necessario, è comunque possibile eliminare eventuali odori o tracce di grasso strofinando i fogli con una delicata spugna per i piatti e qualche goccia di aceto o di sapone naturale di Marsiglia.

Una volta pulito, ogni foglio può essere riutilizzato numerose volte, anche fino a 2 anni. Si tratta inoltre di un involucro che "respira", evitando la formazione della condensa che si ritrova spesso nei cibi confezionati con la pellicola tradizionale. In questo modo gli alimenti si conservano più a lungo e non sono soggetti alla formazione della muffa, molto dannosa per l'integrità e la salubrità dei cibi.

Versatili, antibatterici, biodegradabili: le proprietà eccezionali dei fogli in cera d'api

Immaginiamo per un momento di sostituire la comune pellicola per alimenti con i fogli da cucina in cotone e cera d'api: quali sono i cibi che è possibile avvolgere in questi involucri innovativi e naturali? Dalle verdure cotte e crude ai formaggi, dai tramezzini ai salumi, dai biscotti secchi alle torte farcite sino al pane, ai liquidi e alle bevande contenute in bottiglie, ciotole e terrine: la lista di alimenti è davvero lunga.

Sono ottimi anche per confezionare e portare con sè un panino, uno snack o la merenda dei bambini e persino per riporre le pietanze nel congelatore. A basse temperature i fogli in cera d'api si irrigidiscono ma, riportati a temperatura ambiente, conservano la capacità di ammorbidirsi ed essere nuovamente utilizzati.

In ogni caso, la cera mantiene le sue tipiche proprietà antibatteriche, contribuendo a creare un ambiente più sano e sicuro per i cibi. E quando giunge l'ora di gettarli via, il loro impatto ambientale è irrilevante giacché sono assolutamente biodegradabili. Un altro ottimo motivo per scegliere ogni giorno questi rivoluzionari fogli in cera d'api per gli alimenti.

Non perderti nemmeno un articolo Seguici su Facebook

Hai domande o vuoi lasciare un commento?