Avete mai provato il panino al panettone?

E se non dovessimo più aspettare il Natale per gustare la bontà di un buon panettone?
A Milano hanno inventato il panino al panettone recuperando un'antica ricetta della tradizione.

Si tratta di una ricetta che usa un impasto simile a quello del panettone per produrre un buonissimo panino farcito.

L'idea parte da un locale nella famosa zona San Siro e ha origini da un'antica ricetta milanese dell'Ottocento, quando veniva realizzato il panettonin, con lo stesso impasto ma dalle dimensioni molto più piccole e disponibile in tutti i mesi dell'anno.

Panino al panettone a Milano: dove si trova e da chi nasce l'idea

Questa straordinaria iniziativa parte si deve a Roberto Cattaneo, facente già parte del settore della ristorazione e ad oggi titolare di un locale gastronomico dove è possibile provare il gusto dei più tipici piatti milanesi.

Nel corso dei suoi studi si trova a consultare il Vocabolario milanese-italiano, dove legge la voce Panatton o Panatton de Natal, e trova menzionato anche un panattonin fatto con lo stesso impasto.
Da qui inizia a fare delle ricerche, fino a quando trova la ricetta di questi mini panettoni, che a differenza della ricetta del panettone tradizionale richiedevano l'agiunta di miele e zucca.
Nasce così il panino al panettone e l'omonimo locale Panattonin!

Panattonin Gastronomia Milanese è il luogo per gustare in tutte le stagioni dell'anno la bontà del panettone, non come un dolce, ma come un panino farcito dal gusto unico e inimitabile.

Gli ingredienti utilizzati per condirlo fanno anch'essi parte della tradizione culinaria milanese, come il cotechino, la cotoletta e i nervetti all'ossobuco.

Panino al panettone: come viene realizzato

Come viene realizzato il panino al panettone?

Innanzitutto, bisogna dire che si tratta di un panino a doppia lievitazione, tra le 56 e 72 ore, in cui si trovano tutti gli ingredienti del panettone, con eccezione dell'uvetta e canditi, ma con aggiunta di zucca e miele.

La sua forma alta e bombata, con un taglio nella parte superiore che ricorda in panettone, contiene al suo un tripudio di sapori, c'è la trippa alla milanese con fagioli cannellini e pomodoro, la lingua alla salsa verde o il baccalà, il tutto completato da un delizioso profumo di burro.

I sapori sono tutti ben equilibrati ed essendo un pane molto morbido e assorbente a contatto con il sughetto dei condimenti di impegna, ma senza disfarsi.
Si tratta di un vero e proprio alimento da street food milanese, che può essere servito in versione gourmet dolce e salata!

 

Non perderti nemmeno un articolo Seguici su Facebook

Hai domande o vuoi lasciare un commento?