VeggieWorld, la fiera sullo stile di vita vegano arriva a Milano

VeggieWorld, la fiera sullo stile di vita vegano arriva a Milano
Photo credits:

VeggieWorld la fiera dedicata al mondo vegan in tutti i suoi aspetti e alla sostenibilità di questo stile di vita, dopo aver conquistato Zurigo, Pechino, Barcellona e Berlino arriva anche Milano, con un attesissimo appuntamento a BASE Milano (in via Borgognone, 34), il 21 e il 22 marzo 2020, con due giorni densissimi di eventi.

Oggi la fiera conta edizioni in 16 città sparse in 8 paesi, diventando la più longeva e frequentata fiera a tema vegan al mono. In Italia per la prima volta si è fatta vedere nel 2019 a Torino, ma per l’anno prossimo si è deciso di spostarla a Milano, centro economico indiscusso, con una politica ambientale che negli ultimi anni si è fatta sentire parecchio.

La fiera del mondo vegan

Dopo l’esperienza torinese, che è stata un vero successo di presenze, l’edizione di Milano promette di essere ancor più attiva. Sono attesi più di 4000 visitatori con 80 espositori e tante attrazioni. Si va dalle conferenze agli workshop, la presentazione di prodotti speciali e per tutti, oltre che show cooking e di servizi orientati alla sostenibilità e al cruelty free.

Non mancheranno gli stand per i prodotti e naturalmente le degustazioni che sono lo strumento più importante per arrivare al cuore delle persone, passando per il loro stomaco e per le papille.

Capire come si vive vegan è più importante di pretendere di imporre un’idea, e la maniera migliore, sicuramente è quella di rispondere con degli esempi, quindi per quanto riguarda gli show di cucina ci si aspettano grandi afflussi. Per molti infatti non è ben chiaro come sostituire gli ingredienti con quelli vegan e gli chef sono pronti a spiegarlo con esempi da mettere l'acquolina in bocca.

L’idea della fiera

L'amministratore delegato di Wellfairs e direttore di VeggieWorld, non ha dubbi: chi mangia la carne spesso non ha idea di quali sono i vantaggi della cucina vegana. L’idea non è quella di persuadere, non è un culto, ma di convincere e questo si fa mostrando al pubblico i risultati.

L'approccio cruelty free, oltre che sano, è ampiamente studiato da specialisti e medici, con la creazione di diete equilibrate, in grado di trovare prodotti vegetali e senza il coinvolgimento di animali che permettano una dieta senza privazioni e rischi.

Il mercato vegan in Italia è meno maturo di quello tedesco, ma sta salendo rapidamente nei numeri, lo si vede dai blog e dal crescente volume di mercato, difficile da tracciare, ma che grazie a prodotti chiave inizia a farsi vedere.

La fiera, che per la prima volta si è tenuta a Weisbaden in Germania nel 2011, all'inizio aveva solo 21 espositori, adesso è una delle più longeve e frequentate al mondo. Con un programma variegato e pieno di sorprese, oltre che di interessanti incontri per capire come effettivamente si fa a cucinare vegan.

L’organizzazione Wellfairs nata nel 2014 si occupa di fiere, in totale 22 che si svolgono in 8 Paesi del mondo al momento e ha come fiori all’occhiello VeggieWorld e Paracelsus Messe. Puntare verso la qualità del prodotto ed una gestione trasparente ed etica sono i segreti del suo successo, uniti ad una strategia marketing studiata per attirare non solo il pubblico già interessato alla materia, ma anche chi è semplicemente curioso.

Hai domande o vuoi lasciare un commento?