Ecco l'app che ti dice i valori nutrizionali del cibo che fotografi

PhotoCarb è l'applicazione di IBM con la quale i diabetici possono monitorare i valori nutrizionali del cibo che assumono solo fotografando il piatto

Cibo e nuove tecnologie possono essere un'accoppiata vincente, soprattutto per coloro che per motivi di salute devono tenere sotto controllo i valori nutrizionali.
A questo scopo è stata creata Photocarb: un'applicazione utile a semplificare l'alimentazione dei soggetti diabetici.

Basta inquadrare un cibo, fotografarlo e il software si occupa di calcolare tutti i valori nutrizionali del piatto.
In questo modo, fotografare i piatti non sarà più un gesto da appassionati, ma servirà ai soggetti affetti da diabete di scoprire quali sono i valori nutrizionali del piatto.

Photocarb: cos'è e come funziona

L'app è stata creata da IBM Italia per conto di Medtronic Diabete e ha l'obiettivo di rendere più facile l'approccio al cibo da parte di quei soggetti che, per motivi di salute, devono controllare scrupolosamente gli a: l'app fotografa il piatto riconoscendo il tipo di alimento e calcolando i valori nutrizionali limenti che assumono.

Photocarb funziona in questo modoin esso contenuti, ovvero grassi, proteine, carboidrati e calorie.

Ovviamente, non è possibile garantire il massimo della precisione, ma sono comunque interessanti la finalità e i possibili sviluppi di quest'applicazione, nell'ottica di aiutare le persone a perseguire un'alimentazione sana.

Lo scopo dell'app è quello di migliorare la consapevolezza e l'impegno del paziente diabetico, favorendo anche la comunicazione paziente-medico.
Le foto degli alimenti consumati consentono al dottore e al soggetto diabetico di tenere un diario alimentare che rappresenti realmente il regime dietetico seguito da quest'ultimo.
Tale diario può essere condiviso in pdf con il proprio nutrizionista o diabetologo.

Photocarb: una mente artificiale

L'app è in grado di riconoscere 200 categorie di alimenti, che vengono immagazzinate in un database che forma l'intelligenza artificiale di Photocarb.
I nuovi scatti vengono inseriti nel database, consentendo l'ampliamento continuo della banca dati.
Si tratta di un'arma in più per i pazienti diabetici, ma può essere utile anche per coloro che intendono calcolare le calorie assunte attraverso il cibo.

L'app, pur non garantendo la massima precisione, permette a chi ne fa uso, di farsi un'idea approssimativa sui valori nutrizionali presenti nella pietanza fotografata, basandosi sul peso fornito dal fruitore.
Parliamo di un progetto molto importante che facilita il modo di vivere di coloro che devono controllare continuamente i cibi che assumono, tutelando la loro salute.

Il diabete in Italia

Il sito di IBM Italia riporta che l'app riguarda i soggetti affetti da diabete di tipo 1, ovvero coloro che hanno bisogno di somministrazioni quotidiane d'insulina.
Photocarb è già disponibile per essere scaricata, (anche su iOS) e potrà essere utilizzata da più di 3 milioni di pazienti diabetici.
Secondo alcune ricerche, però, si suppone che circa 1 milione di persone non sappia di avere il diabete e che 4 milioni siano a rischio.
Photocarb è in grado di monitorare le abitudini alimentari quotidiane dei pazienti, rendendoli consapevoli del loro regime dietetico e favorendo il dialogo con gli specialisti del settore, quali nutrizionisti e diabetologi.

Non perderti nemmeno un articolo Seguici su Facebook

Hai domande o vuoi lasciare un commento?