Cibus 2021: torna il salone food&beverage di Parma

Sono state ufficialmente fissate le date di Cibus 2021: Fiere di Parma e Federalimentare hanno deciso che si terrà nella prima settimana di settembre, precisamente da martedì 31 agosto a venerdì 3 settembre.
La XXº edizione di Cibus 2021 sarà la fiera della ripartenza dell'agroalimentare italiano e la prima vetrina dell'anno per il food&beverage nazionale.
La data dell'evento è stata fissata valutando l'evolusione vaccinale in Italia e tenendo in considerazione l'organizzazione dei corridoi aerei per i buyer esteri.

Riconferma per Cibus 2021 nonostante l'imprevedibilità della pandemia

La data è stata fissata tenendo in considerazione i risultati di due sondaggi fatti su un campione rappresentativo degli espositori di tutti i settori alimentari e sui buyer nazionali ed esteri provenienti da tutte le aree geografiche di riferimento. Nonostante l'incertezza data dal periodo, il 95% delle tremila aziende che avevano prenotato il proprio stand in occasione di Cibus 2020, cancellato poi in seguito alla pandemia, hanno confermato la propria presenza.

Queste conferme sono arrivate ancora prima ch si stabilisse nuovamente una data per l'evento.
Riconferme stanno arrivando anche dai buyer esteri e proprio per tale motivo è stato stanziato un budget di 3 milioni di euro per favorire l'incoming.

Questi 3 milioni di euro favoriscono i viaggi e la permanenza dei buyer internazionali con cui il dialogo non si è mai interrotto neanche nei mesi più difficili e tosti della pandemia.
Il dialogo non si è mai interrotto grazie anche al potenziamento e consolidamento della piattaforma B2B My Business Cibus , ai webinar di Cibus Lab e alla partecipazione di Cibus alla fiera Food Hotel China di Shangai e al GulFood di Dubai.

Quali saranno i temi trattati a Cibus 2021?

In questa fiera si darà ampio spazio ai nuovi prodotti che hanno come compito e obiettivo quello di trainare la ripresa dei consumi interni e dell'export internazionale.
Tra questi nuovi prodotti ci sono tante eccellenze gastronomiche come salumi, formaggi, olio, pomodoro, pasta, prodotti da forno, surgelati, grocery, produzioni locali e beverage.

Cibus 2021: importante occasione per discutere i cambiamenti post pandemia

Cibus 2021 sarà la prima importante occasione in presenza, dopo più di un anno, per poter analizzare e capire i grandi cambiamenti sia a livello produttivo sia a livello di consumo.
Cambiamenti accellerati sicuramente in modo palese dalla pandemia.
A tal proposito è stato comunicato che tutti i convegni avverranno in una cornice unica che sarà chiamata "Cibus Forum"; questo permetterà di avere una continuità con quanto è stato elaborato nell'edizione precedente di Cibus Forum del settembre 2020.

Riapertura Cibus e incremento dell'export agroalimentare

La fiera, essendo in presenza, darà la possibilità di scoprire i nuovi prodotti e permetterà alla community internazionale, tornando sul territorio italiano, di vedere e visitare in prima persona le aziende fiore all'occhiello del food e beverage italiano e i loro relativi prodotti.

Secondo i dati Istat, elaborati da Federalimentare, la riapertura di Cibus coincide con una ripresa dell'export dell'agroalimentare.
I dati riferiscono di una sostanziale tenuta nel 2020, con + 0,1% nei primi dieci mesi del 2020, che dovrebbe evolvere con una crescita significativa nel primo semestre del 2021. Questi dati fanno ben sperare soprattutto su un cospicuo afflusso di buyer internazionali.

Non perderti nemmeno un articolo Seguici su Facebook

Hai domande o vuoi lasciare un commento?