La preoccupazione di Ronaldo? Il cibo spazzatura del figlio

L'alimentazione è molto importante per i bambini e lo sa bene anche Cristiano Rolando che in un'intervista ha sottolineato quanto abbia a cuore l'alimentazione del figlio e di essere preoccupato per il consumo eccessivo di cibo spazzatura.

Un futuro da calciatore per Cristiano Junior? Sì, se evita il cibo spazzatura

Cristiano Ronaldo è di certo uno dei calciatori più conosciuti al mondo, infatti ha conquistato di recente un prestigioso titolo: è stato riconosciuto come miglior giocatore del secolo in occasione dei Globe Soccer Awards. Proprio durante tale evento, la cui premiazione è avvenuta a Dubai, ha parlato delle sue preoccupazioni sull'alimentazione del figlio Cristiano Junior che, a quanto pare, vorrebbe anche lui diventare un calciatore. Cristiano Ronaldo ha sottolineato che il figlio farebbe troppo consumo di junk food cioè cibo spazzatura e non ha certo nascosto il suo disappunto.
Durante l'intervista ha sottolineato che il figlio potrebbe diventare un ottimo calciatore se solo smettesse di mangiare patatine e bere coca cola.

Papà Ronaldo e i duri allenamenti del figlio

Il campione non ha nascosto di litigare molto con il primogenito proprio per questa abitudine, d'altronde è risaputo che Cristiano Ronaldo è un professionista molto attento ad ogni aspetto della sua forma fisica, è quasi maniacale, e ciò anche per quanto riguarda gli allenamenti in cui la costanza più volte manifestata sicuramente ha contribuito a renderlo un calciatore dalle doti ineguagliabili. Ronaldo sembra che segua una dieta molto rigorosa con piccoli pasti ogni 3-4 ore, non beve acqua, beve molti frullati, si allena tutti i giorni, non consuma alcool. Sembra che il calciatore sia molto attento all'alimentazione di tutti i suoi figli, ma particolare attenzione la ripone nel più grande, Cristiano Junior, proprio perché ha espresso il desiderio di diventare calciatore e lui vorrebbe aiutarlo in tale proposito. Ha sottolineato che quando è a casa consiglia al figlio di fare allentamenti, tra cui tapis roulant, la corsa e di fare un bagno freddo dopo gli allenamenti in modo da recuperare energia. Naturalmente il piccolo non gradisce l'acqua fredda e quindi si lamenta.

Nessuna pressione: Cristiano Junior potrà scegliere la sua strada, ma dovrà essere sempre al top

Cristiano Ronaldo nell'intervista ci tiene a sottolineare che non ha intenzione di fare pressioni al figlio che potrà quindi scegliere quale tipo di carriera intraprendere. Non dovrà quindi essere per forza un calciatore, sebbene a lui farebbe piacere, ma qualunque strada dovesse scegliere di seguire, il figlio dovrà fare di tutto per essere il migliore nel settore. Qualcuno potrebbe pensare che si tratti di un padre particolarmente severo, in realtà lui sostiene che tale durezza è dovuta al fatto che vuole che i figli siano sempre soddisfatti della loro vita e, ritornando all'alimentazione, ribadisce che non è un problema mangiare saltuariamente cibo spazzatura, ma appunto deve essere una cosa sporadica e non un'abitudine di vita. Inoltre afferma che chi ha una vita da sportivo, e quindi non sedentaria, a tavola può permettersi qualche sfizio in più perché poi attraverso gli allentamenti è possibile smaltire. Si tratta di un papà talmente attento che invita i genitori a rivolgersi a professionisti dell'alimentazione nel caso in cui notino che i figli sono sovrappeso oppure hanno un ritardo nella crescita, in questo modo possono avere un sostegno adeguato nella crescita e non solo al fine di avere performance sportive elevate, ma al fine di rispettare la propria biologia.

Non perderti nemmeno un articolo Seguici su Facebook

Hai domande o vuoi lasciare un commento?